Bruno Setola

01/10 - 02/10/2018

Playspace. Gamification: benefici sulla creatività, il design e la società

Il 1 e il 2 ottobre Fabrica ospiterà un workshop e una conferenza di Bruno Setola, game thinker e fondatore di Playspace, una realtà che aiuta le persone a capire, sfidare e cambiare le regole che governano le loro vite quotidiane, attraverso l’uso di strumenti specializzati e il “game thinking”.

Conferenza- Il game thinking per la società
Questa conferenza esplorerà il punto di vista secondo cui la società è una collezione di giochi creati per aiutare le persone a divertirsi insieme nell’ambito del lavoro, della vita e dell’apprendimento. Tuttavia, con il passare del tempo, questi giochi diventano obsoleti e le loro regole sono contro il gioco coesivo, sopprimendo piuttosto che sostenendo i partecipanti. Il game thinking può essere usato per aggiornare questi giochi o per far funzionare di nuovo le loro regole all’interno della società. Può essere usato come strumento per attivare, coinvolgere e stimolare le persone. Può anche essere orientato all’esplorazione di strategie e idee alternative. Questo approccio alla ludicizzazione facilita il passaggio dall’essere un semplice giocatore ad aiutare attivamente la società a cambiare i suoi giochi per il meglio.

Workshop –Pratica di Gamification
Un’introduzione all’ampia gamma di tecniche di gamification – il “terreno di gioco”, compresi argomenti come i metodi di improvvisazione, il pensiero radicale e la loro applicazione a progetti creativi. Il workshop includerà un’esplorazione di come gli argomenti relativi al gioco, discussi e sperimentati, possano essere utilizzati dagli studenti nella loro ricerca e progettazione. Nel corso delle due giornate ci saranno anche attività pratiche veloci e giocose che miglioreranno il flusso tra il pensare e il fare.

Playspace Poster Design di Rejane Dalbello

Bruno Setola
A Bruno Setola piace guardare la vita come se fosse un gioco. Questo offre una prospettiva nuova e stimolante, perfetta per il problem solving. Un metodo interessante per tutti, indipendentemente da quanto si è “giocatori”. Per portare il pensiero di gioco ad un pubblico più ampio, Bruno ha creato Playspace, una società che aiuta le persone a capire, sfidare e cambiare le regole che governano le loro vite quotidiane, attraverso l’uso di strumenti specializzati e il pensiero di gioco. Si va da giochi altamente strutturati per facilitare complessi processi di progettazione partecipativa, a esplorazioni ludiche che aiutano le comunità a tornare in contatto con ciò che le motiva intrinsecamente. Ciò può portare a riformulare la realtà e elaborare nuovi metodi per lavorare, vivere e apprendere insieme.
Accanto a Playspace, dal 2012 Bruno dirige il dipartimento di Gamification alla Willem de Kooning Academy. Il dipartimento si concentra molto sulla pratica del social design e i minori “Powerplay” per discutere su