Michele De Lucchi

15/05/2018

Earth stations. Future sharing architectures

Quando l’intelligenza artificiale libererà l’uomo dalle incombenze burocratiche e ripetitive, sarà necessario trovare modi di utilizzare la conquistata libertà e il gigantesco potenziale tecnologico a disposizione.

Le attività logiche e razionali saranno sostituite da machine learning e big data; di conseguenza saranno sempre più richiesti ingegni creativi e idee propositive.

Le Earth Stations sono luoghi predisposti alla programmazione del futuro che offrono condizioni ambientali e psicologiche ottimali per dare forma alle evoluzioni delle qualità di vita. Sono stazioni collegate in rete e costruite in nodi infrastrutturali per essere facilmente raggiungibili.

Sono musei, gallerie, uffici, teatri, palcoscenici, bar, caffettiere, ristoranti, palestre, parchi-indoor, mercati, foyer, laboratori, negozi, lounges dove tutto accade contemporaneamente in una combinazione continua di interessi diversi.

Al loro interno tutto evolve. Nel camminare, nel procedere, nell’avanzare nella casualità degli incontri si materializza la condizione migliore per le scoperte più sorprendenti. In un flusso costante di migrazione si partecipa a eventi e dialoghi, formali e informali, con laboratori artigiani e digitali e cabine di isolamento per riflessione individuali.

Sono tutti luoghi in continua attività con un palinsesto di eventi catalizzatori di attenzione ed energie. Nelle Earth Stations tutti possono ottenere gratificazioni per il proprio contributo, riconoscere il valore dell’evoluzione, godere dei risultati ottenuti, partire per nuove destinazioni, soddisfare le più elementari esigenze di bellezza, giustizia e felicità.

Qui crescono le idee.

BIOGRAFIA
Michele De Lucchi è nato nel 1951 a Ferrara e si è laureato in architettura a Firenze. Negli anni dell’architettura radicale e sperimentale è stato tra i protagonisti di movimenti come Cavart, Alchimia e Memphis. Ha disegnato lampade ed elementi d’arredo per le più conosciute aziende italiane ed europee, come Artemide, Olivetti, Alias, Unifor, Hermès, Alessi. Ha progettato e ristrutturato edifici in Giappone per NTT, in Germania per Deutsche Bank, in Svizzera per Novartis e in Italia per Enel, Olivetti, Piaggio, Poste Italiane, Telecom Italia. Ha curato molti allestimenti di mostre d’arte e design e progettato edifici per musei come la Triennale di Milano, il Palazzo delle Esposizioni di Roma, il Neues Museum di Berlino. Il lavoro professionale è stato sempre accompagnato dalla ricerca personale sui temi del progetto, della tecnologia e dell’artigianato. Dal 2004 scolpisce “casette” in legno con la motosega per cercare l’essenzialità della forma architettonica.

Nel 2003 il Centre Georges Pompidou di Parigi ha acquisito un rilevante numero dei suoi lavori. Una selezione dei suoi oggetti è esposta nei più importanti musei d’Europa, degli Stati Uniti e del Giappone. Nel 2006 ha ricevuto la Laurea ad Honorem dalla Kingston University, per il suo contributo alla “qualità della vita”. Dal 2008 è Professore Ordinario presso la Facoltà del Design al Politecnico di Milano e Accademico presso l’Accademia Nazionale di San Luca a Roma. Per tutto il 2018 sarà direttore di “Domus”, primo di 10 architetti che si alterneranno alla guida della rivista fino al 2028.

NUMERO MASSIMO DI PARTECIPANTI: 15
COSTO: €99
LINGUA: italiano
ORARI: 10:00-18:00

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: press@fabrica.it

LA QUOTA COMPRENDE
· workshop
· utilizzo della biblioteca, aree relax, studio fotografico, spazi comuni, sala cinematografica
· wi-fi
· utilizzo delle stampanti

LA QUOTA NON COMPRENDE
· viaggio
· alloggio
· colazione
· pranzo (possibilità di pranzo a buffet presso Fabrica al costo di 11€, previa prenotazione)
· cena
· taxi e mezzi pubblici
· spese extra

MODALITA’ DI ISCRIZIONE E DI PAGAMENTO
Inviare la propria richiesta completa di dati anagrafici a press@fabrica.it
Verrà inviata una fattura per il pagamento anticipato che andrà effettuato tramite bonifico bancario intestato a:

Fabrica SRL
Cassa di Risparmio del Veneto S.P.A
IBAN: IT 15F 0622512020 100000006377
Causale: “Nome e Cognome del partecipante e titolo del workshop”.

LA REGISTRAZIONE SARA’ EFFETTIVA SOLO A BONIFICO RICEVUTO.
Verrà inviata una mail di conferma.
Le iscrizioni sono in ordine di arrivo fino all’esaurimento dei posti.

 

Questo evento si inserisce nell’ambito delle attività di Fabrica Circus, un programma a ciclo continuo di incontri, workshop, laboratori, conferenze, esperienze dove sperimentare la comunicazione moderna, che è stato lanciato ufficialmente il 26 gennaio a Fabrica.

Fabrica
Via Postioma 54/F
Catena di Villorba (TV)
Per maggiori informazioni: press@fabrica.it