Meet a Fabricante #20 – Karen Oetling

25 November 2016

Karen viene dal Messico e fa parte del nostro team Social Campaigns. E’ una delle menti creative dietro la campagna United Colors of Benetton per la Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne, celebrata in tutto il mondo oggi, 25 novembre. Brava, Karen!

Puoi descriverci in non più di 30 parole chi sei e cosa fai?
Sono una messicana che ama dipingere e disegnare, ha studiato Design e fa un mix di cose diverse nell’ambito dell’area Social Campaigns.

Cosa ti aspetti dal tuo periodo a Fabrica?
Continuare a sorprendermi, voglio continuare a creare, durante e dopo Fabrica, con i miei colleghi. Vorrei individuare uno stile nel mio lavoro, o capire se non avere uno stile è la strada da scegliere.

Da cosa trai ispirazione?
Dalle persone, creativamente è affascinante cosa una mente umana è capace non solo di sognare, ma di realizzare. Siamo una specie bizzarra, che è riuscita a far volare un aereo e a respirare nel mare. Mi ispira anche come un messicano sia capace di sistemare qualsiasi cosa con un semplice fil di ferro, quella sorta di genio di inventiva che permette di risolvere i problemi con poco.

Qual è il migliore consiglio che ti è mai stato dato?
Penso che sceglierne uno come il migliore riduca il valore di molti altri, mentre un consiglio trae il suo senso a seconda del momento e delle circostanze. Quello che di recente mi è stato più utile è stato di fermarmi e disconnettermi dal lavoro, per respirare di nuovo, avere una visione chiara e ricaricare le batterie.

Cosa ti manca del tuo Paese e cosa ti piace dell’Italia?
Mi mancano le persone, non solo la famiglia e gli amici, ma i messicani in generale, il calore e la cordialità delle persone, i colori del mio Paese; e naturalmente il cibo, desidero ardentemente mangiare una tortilla di mais!