Meet a Fabricante #30 – Fuse Tsang

13 March 2017

Fuse è una graphic designer di Hong Kong arrivata da qualche mese nel nostro team Editorial. Le piace leggere e ha una passione speciale per Italo Calvino. Scoprite di più su di lei leggendo l’intervista qui sotto!

Puoi descriverci in non più di 30 parole chi sei e cosa fai?
Sono una graphic designer di Hong Kong che lavora soprattutto nel settore dell’editoria. Leggo, discuto con autori ed editori, e comunico, attraverso il design, il contesto culturale e le ambizioni dei libri. (nel caso vi chiediate da dove venga il mio nome: l’ho preso dal mio libro di scienze quando avevo 12 anni).

Cosa ti aspetti dal tuo anno a Fabrica?
Esplorare le possibilità che mi offre l’essere una designer, in termini di professione, posizione, perfino di identità. Una sorta di “espansione”. E di vedere quanto lontano riesco ad arrivare.

Da cosa trai ispirazione?
Dalle persone. Per essere più precisa: dalle loro manie. Permettono di vedere la natura umana nella sua sincerità, anche se le persone si sforzano di nasconderle. Penso che questo sia affascinante!

Qual è il migliore consiglio che ti è mai stato dato?
Non è un consiglio, tecnicamente – è una domanda che mi è stata suggerita da un mio professore all’università (non esattamente in questi termini), “Voi usate gli occhi per vedere le cose, ma cosa usate per “vedere” i vostri occhi?” Siate consapevoli.

Cosa ti manca del tuo Paese e cosa ti piace dell’Italia?
Hong Kong è una città molto “verbale”, poiché i pensieri, le sensazioni e gli umori delle persone sono sempre influenzati dalla pronuncia e dalla scelta delle parole. Mi manca il parlare e l’ascoltare persone parlare in cantonese, per gli stimoli che questa lingua mi dà. Per una ragione simile, la mia ammirazione per l’Italia cresce con il mio leggere ossessivamente Italo Calvino, che ha uno sguardo molto riflessivo sulle cose e una grande arguzia nel comunicare le sue percezioni. Mi piaceva l’Italia da molto prima di venire qui, semplicemente perché avete uno scrittore come lui.