Meet a Fabricante #40 – Elena Bompani

09 November 2017

Elena Bompani è entrata di recente a far parte del nostro team Design. Viene da una delle regioni più belle d’Italia, le Marche, e ha una passione per la poesia e gli oggetti inutili. Se volete scoprire di più su di lei, basta leggere l’intervista qui sotto!

Puoi descriverci in non più di 30 parole chi sei e cosa fai?
Sono una (product) designer nata come illustratrice, in provincia di Pesaro Urbino. Ho studiato e lavorato a Milano e in Danimarca, adoro disegnare, scrivere, il cinema, il cibo e fare raccolta di oggetti inutili.
Cosa ti aspetti dal tuo anno a Fabrica?
Mi aspetto di sperimentare e mescolare il più possibile diverse abilità e linguaggi. Spero di cogliere tutte le opportunità che mi si presenteranno, di collaborare con le persone che incontrerò, di imparare da loro, e di creare dei legami professionali e personali.
Da cosa trai ispirazione?
Mi ispirano gli umani, le loro storie, le cose che sono capaci di immaginare, creare, e costruire. E dalla poesia, sempre, dovunque sia e in tutte le sue forme, che sia in un libro, in un’immagine, un oggetto, un paesaggio o un particolare momento.
Qual è il migliore consiglio che ti è mai stato dato?
Sii sempre orientata al nuovo, aperta alle persone, alle idee, alle possibilità ai luoghi e ai cambiamenti. E allo stesso tempo conserva i ricordi, le radici, la tua identità, e questo vale sia per la vita che per il lavoro. Coltiva le tue ossessioni. E poi cerca l’equilibrio. Nella vita di tutti i giorni, nelle relazioni, nelle immagini e nelle forme. (Quando avrò imparato a farlo, ve lo faro sapere!).
Cosa ti manca del tuo Paese e cosa ti piace dell’Italia?
Ho trascorso un paio di anni in Danimarca, ed è stata una delle esperienze più belle che abbia mai fatto, ma mi ha insegnato anche ad apprezzare ciò che ho, e per il momento sono felice di essere in Italia. Treviso ha una dimensione che mi piace davvero, e il contesto eterogeneo di Fabrica la fa sembrare molto più grande di quanto non sia in realtà. E poi non sarò troppo lontana da casa, quando sentirò la mancanza delle mie colline.