OUT OF STEP

La bella stagione si apre per Fabrica con Out of Step, un progetto curato da Nico Vascellari, ex Fabricante e oggi uno dei più importanti artisti del panorama internazionale: una serie di incontri e workshop che porteranno al centro di ricerca alcuni tra i più celebri rappresentanti di quel vasto mondo culturale che abbraccia l’arte, il design, il cinema e la cultura sotterranea.

A partire da maggio, Fabrica ospiterà incontri con Carlos Casas, regista spagnolo, Romeo Castellucci, regista teatrale e scenografo italiano, direttore della Biennale Teatro di Venezia nel 2005, e Lele Saveri, co-fondatore di 8-Ball Community, artista e attivista con base a Brooklyn. Tra giugno e settembre invece Andrea Lissoni, Senior Curator, International Art (Film) della Tate Modern di Londra, prima curatore all’Hangar Bicocca a Milano, e Cecilia Alemani, direttrice del programma di arte pubblica della High Line Art di New York e curatrice del Padiglione Italia alla prossima Biennale di Venezia.

Per la curatela di questa serie di lectures Fabrica si è affidata ad un amico d’eccezione, Nico Vascellari, che dal 23 marzo sarà ospite del Palais de Tokyo di Parigi con Scholomance, mostra co-curata da Pier Paolo Pancotto e Vittoria Matarrese. Dopo la borsa di studio presso il centro di ricerca alla fine degli anni Novanta, Nico ha infatti intrapreso una carriera artistica di grande successo, che l’ha inserito a pieno titolo nella schiera degli artisti degni di nota della sua generazione, e l’ha portato ad esibirsi ed esporre le sue opere in alcune delle istituzioni e location più importanti del mondo come Vida Kuben a Umea (2017), Whitworth Art Gallery a Manchester (2016), Villa Medici a Roma (2016), Estorick Collection a Londra (2016), National Gallery of Arts a Tirana (2015), Monitor a Roma (2014), Bugada&Cargnel a Parigi (2012), Fondazione Remotti a Camogli (2011) e al Macro a Roma (2010).

La serie di incontri curati da Nico Vascellari si è aperta a febbraio con il workshop tenuto da Bertjan Pot, designer olandese che si distingue per il suo approccio molto sperimentale e per la sua ricerca su luce, tecniche, texture, strutture, colori. Il workshop si è concluso con una lecture di Bertjan aperta al pubblico.

 

Per maggiori informazioni: 0422/516272-516209