“Rotte Mediterranee”

Imago Mundi in mostra a Palermo dal 18 febbraio al 10 marzo

10 February 2017

Il Mar Mediterraneo, crocevia millenario di genti, culture, storie: a questo spazio comune di popoli è dedicata “Rotte Mediterranee”, l’esposizione delle collezioni Imago Mundi dei 19 Paesi che si affacciano sul Mare Nostrum, in programma a Palermo dal 18 febbraio al 10 marzo nell’ambito della Biennale Arcipelago Mediterraneo presso Cantieri Culturali Alla Zisa – Spazio Zac – Zona Arti Contemporanee.

La mostra offre uno spaccato contemporaneo inedito e originale sul mare di mezzo: quasi 3500 tele di altrettanti artisti rappresentati nelle 21 collezioni (Palestina, Israele, Siria, Libano, Egitto, Libia, Tunisia, Algeria, Marocco, Portogallo, Grecia, Turchia, Spagna, Francia, Albania, Montenegro, Croazia, Slovenia e infine Italia con i focus su Campania e Sicilia). Insieme, essi esplorano collettivamente nuove rotte in questo mare che negli ultimi decenni è diventato pure barriera, sinonimo di tragedia, disperazione e morte.

L’esposizione include anche la mostra “Shame and Soul”: il fotografo inglese Giles Duley e l’artista siriano Semaan Khawam, esule in Libano, entrambi presenti nelle rispettive collezioni Imago Mundi, dialogano tra loro, e un video-documentario ripercorre i momenti salienti del loro incontro, avvenuto a gennaio a Beirut.

 

IMAGO MUNDI – ROTTE MEDITERRANEE
Cantieri Culturali Alla Zisa – Spazio Zac – Zona Arti Contemporanee
Palermo, via Via Paolo Gili, 4

dal 18 febbraio al 10 marzo 2017
da martedì a domenica / dalle 10.00 alle 18.00
ingresso libero
PROIEZIONE VIDEO-DOCUMENTARIO
Cantieri Culturali Alla Zisa – Cinema De Seta
19 febbraio, ore 18.00