Women Fight Design

Il mese di ottobre 2017 a Fabrica è all’insegna del design al femminile.

Women Fight Design, progetto a cura di Gala Fernandez, ex Fabricante e designer multidisciplinare spagnola,  è il titolo di una serie d’incontri tenuti da straordinarie protagoniste della scena del design internazionale, che si svolgerà a Fabrica nel mese di ottobre 2017.

Fabrica ospiterà donne stimate, trasversali per ambiti e competenze, come la gallerista londinese Marion Friedmann, l’acclamata designer inglese Bethan Laura Wood, la project manager IKEA per le scuole e le collezioni Sigga Heimis e la curatrice indipendente Maria Cristina Didero. Tutte animate dalla passione per il design del quale esprimeranno il loro punto di vista nell’era del “Design after Design”.

A curare questi eventi, un’amica speciale di Fabrica, Gala Fernandez. Dopo un master in disegno industriale allo IED di Madrid e uno in design di prodotto allo IED di Milano, Gala arriva a Fabrica nel 2000 per dirigere il dipartimento di design, chiamata dall’amico e collaboratore Jaime Hayon. Dal 2006 al 2010 è responsabile per lo sviluppo del Master European Design Labs a Madrid. Nel 2008 lavora con lo studio spagnolo El Ultimo Grito, per poi approdare a Domaine de Boisbuchet in Francia dove continua a sviluppare programmi educativi. Nel 2016 inizia la collaborazione con Culdesac, studio di comunicazione e design con sede a Valencia, nell’area Culdesac Editions project. Gala è anche amministratore delegato di Piopio Design Labs e Piopio Editions, in collaborazione con Berta Roda.

La serie di incontri curati da Fernandez partirà il 6 ottobre con l’islandese Sigga Heimis, per poi proseguire il 12 ottobre con la gallerista Marion Friedmann e il 20 ottobre con Bethan Laura Wood; Maria Cristina Didero chiuderà questo primo blocco di incontri il 17 novembre.  Tutte le lecture sono aperte al pubblico.

Women Fight Design è parte del longevo programma di workshop e conferenze che Fabrica organizza con regolarità dal 1994. Incontri aperti anche a partecipanti esterni, dove il mondo dell’arte, della cultura e della ricerca si incontrano per sviluppare nuove idee. Tra le personalità intervenute recentemente, Geoff Travis e David Haslam, rispettivamente fondatore dell’etichetta indipendente britannica Rough Trade e famoso scrittore e DJ internazionale; Romeo Castellucci, regista e scenografo italiano; Simon Baker, senior curator alla Tate Modern di Londra; Fabrizio L’Abbate e Marco Trovatello di ESA (Agenzia Spaziale Europea); Massimo Banzi, co-fondatore del progetto Arduino; Bertjan Pot, designer olandese; Sergio Pappalettera, artista, e Saturnino, bassista, collaboratori di Lorenzo Jovanotti; John Holmstrom, illustratore, scrittore e fondatore di Punk Magazine e Luca Barcellona, calligrafo.