SCOPRI IL PROSSIMO PROGETTO

Petrichor

L'installazione interattiva di M Wingren a ADAF 2017.

11 maggio 2017

Area: Design

Petrichor, un’installazione interattiva ideata da M Wingren, giovane interaction designer di Fabrica, è stata selezionata tra 1.830 domande provenienti da 67 Paesi, a partecipare a ADAF (Athens Digital Arts Festival) 2017 #PostFuture che avrà luogo ad Atene dal 17 al 21 maggio.

Il nome Petrichor prende inspirazione dall’odore che ha la pioggia. L’installazione memorizza le nostre tracce ed occupa uno spazio tra il fisico e l’effimero, il digitale e l’essenziale, il conscio e l’inconscio.

Il vapore acqueo è usato come una superficie dove proiettare immagini che fluttuano nello spazio. L’idea di lavorare con uno schermo effimero si ispira ad una serie di sogni in cui diverse dimensioni e regni spirituali sono stati separati attraverso dei campi percettivi non corporei. Petrichor estrae il sentimento di queste ispirazioni esoteriche utilizzando il linguaggio delle forme umane, rendendo il visitatore parte integrante dell’opera.

Nella sua forma finale, Petrichor è una semplice dichiarazione visiva, più una domanda che una risposta, aperta a diversi livelli di interazione e interpretazione.

Nata nel 1990 (il 15 marzo alle 2 :44 di mattina) M Wingren ha una laurea in Intermedia Art e Neuroscience. Con un background che spazia dal lavoro di DJ alla ricerca cerebrale, dalla scrittura per l’intrattenimento degli spider di Google all’insegnamento in prigione fino a cantare in una cover band di Rihanna, M ama creare e risolvere problemi. M è interessata a come la cultura si relaziona a ciò che essa crea. Lavora a Fabrica come interaction designer dal 2016. Per saperne di più su M, clicca qui

Credits:

Interaction designer