SCOPRI IL PROSSIMO PROGETTO

RECOGNITION

Progetto di intelligenza artificiale vincitore dell’ IK Prize 2016 di Tate.

31 agosto 2016

Area: Design

Recognition è un programma di intelligenza artificiale che paragona notizie di foto-giornalismo di Reuters con l’arte britannica della collezione Tate. Il progetto ha vinto l’IK Prize 2016, un premio conferito annualmente da Tate. L’edizione 2016 è in partnership con Microsoft.

 

Il team vincitore di Fabrica è composto da Coralie Gourguechon, Monica Lanaro, Angelo Semeraro e Isaac Vallentin. Per creare Recognition hanno collaborato con gli specialisti di intelligenza artificiale di JoliBrain.

Dal 2 settembre al 27 novembre 2016, Recognition creerà una galleria virtuale in continua espansione cercando nell’archivio e nella collezione di arte britannica online di Tate e mettendo a confronto, basandosi su similarità visive e tematiche, le opere con le news fotografiche fornite da Reuters. Recognition abbinerà due immagini rivelando le relazioni nascoste tra mondo passato e presente. Il pubblico di tutto il mondo avrà la possibilità di capire perché l’intelligenza artificiale ha creato ogni accoppiata. Potrà anche condividere online le immagini preferite e capire se una macchina può aiutarci a guardare il mondo attraverso le lenti dell’arte.

Un display a Tate Britain accompagna il progetto online, offrendo la possibilità ai visitatori della galleria di confrontare le scelte della macchina con le proprie e invitandoli a contribuire nel processo di apprendimento dell’algoritmo. L’esperimento indaga anche se l’intelligenza artificiale può imparare dalle risposte soggettive che gli umani danno quando osservano delle immagini. A conclusione del progetto, i risultati saranno presentati nella galleria virtuale del sito.

Recognition incorpora varie tecnologie di intelligenza artificiale, tra cui il riconoscimento di un oggetto o di un volto e l’analisi di una composizione. Inoltre, utilizza processi di linguaggio naturale per interpretare didascalie e testo, analizzando il contesto e l’argomento. Ad esempio, il paragone tra Industrial Landscape 1955 di LS Lowry e l’immagine della costruzione dell’aeroporto Changi di Singapore dimostra come Recognition analizzi oggetti, colori e composizione. 

L’IK Prize, così chiamato in memoria della filantropa Irene Kreitman, celebra il talento creativo nel mondo dell’industria digitale. Lanciato nel 2013 dalla Porter Foundation (IK Prize 2014 e 2015), l’IK Prize viene conferito da Tate a un team, un’azienda o un singolo per un’idea originale che usa la tecnologia digitale per esplorare l’arte in mostra a Tate Britain e nel sito di Tate.

L’edizione 2016, in partnership con Microsoft, sfida i creativi digitali a proporre un progetto usando una forma di intelligenza artificiale per esplorare l’arte britannica nella collezione Tate.
Il team di Fabrica riceve un premio di £15.000 e un budget di produzione di £90.000 per realizzare la sua idea, in collaborazione con Tate e Microsoft.

Online e a Tate Britain
2 Settembre – 27 Novembre2016

Tate Britain
Millbank
Londra SW1P 4RG

Partecipa alla conversazione
#recognition
#ikprize

http://recognition.tate.org.uk/