SCOPRI IL PROSSIMO PROGETTO

Sick Sad Blue

Viaggio nell’anoressia di una ventenne.

27 giugno 2016

Fabrica presenta Sick Sad Blue, il nuovo progetto editoriale frutto della ricerca creativa della giovane fotografa Federica Sasso e della sua amicizia con clairenough, una ventenne che da cinque anni soffre di anoressia.

Federica ha conosciuto per caso clairenough un anno fa, durante una ricerca sul mondo dei post-adolescenti. È nata una simpatia sfociata in amicizia: le due coetanee (Federica ha 24 anni, clairenough 23) hanno iniziato a scriversi e a frequentarsi, anche quando clairenough, a causa della sua malattia, è stata ricoverata prima in un reparto psichiatrico e poi in una clinica per disturbi alimentari.

“Sick Sad Blue” è la descrizione che clairenough dà di sé nel suo account Instagram ed è diventato il titolo del progetto, che documenta questo anno di incontri e condivisione del difficile percorso verso la guarigione che clairenough sta affrontando.

Federica ha impostato il progetto secondo un doppio punto di vista: da un lato gli scatti che lei ha realizzato di clairenough, durante le visite in ospedale e i periodi trascorsi insieme fuori dalla clinica; dall’altro gli scatti o le frasi con cui clairenough si racconta nei suoi profili social, in primis Instagram e Facebook. Il ritratto che ne viene fuori è quello di una ragazza ossessionata dalla propria immagine, che ama i fiori e la moda ed è al contempo consapevole del proprio disagio.

Sick Sad Blue è un progetto a due voci: quella di Federica, per cui un assignment professionale è diventato un’occasione di riflessione personale e di coinvolgimento emotivo, e quella di clairenough, per cui Sick Sad Blue rappresenta l’occasione per mostrarsi com’è veramente e per mettersi in gioco.

Federica Sasso è nata a Vicenza nel 1992. Diplomata in arte, si trasferisce a Milano, dove frequenta l’Istituto Italiano di Fotografia, lavorando anche come assistente di studio. Il suo interesse principale è la moda ma è molto affascinata dalle potenzialità del ritratto. 

Clicca qui per pre-ordinare la tua copia di Sick Sad Blue