SCOPRI IL PROSSIMO PROGETTO

Social Addiction

La prima serie pensata, ambientata, girata e da vedere interamente su smartphone.

20 marzo 2017

Futili o di vitale importanza, le scelte delle persone passano, ormai inesorabilmente, per i loro smartphone. In questo non-luogo si trovano un’infinità di storie, un’estetica, una poesia e, soprattutto, la realtà. Social Addiction è la prima serie in cinque puntate ambientata (e da vedere) interamente su smartphone. Narra la storia di tre persone, mostrando soltanto ciò che accade sugli schermi dei loro telefoni.

Gloria, Gianni e Michele si scambiano messaggi, video, fotografie, mescolando WhatsApp, YouTube, Facebook Messenger e Instagram, e facendo un gran uso di emoticons. Vengono interrotti da telefonate, incursioni di altri interlocutori, batterie scariche. Ogni tanto la conversazione resta sospesa, creando attesa verso la risposta che tarda ad arrivare. Mentre la tastiera compone frasi e incolla link, lo spettatore cerca di capire le relazioni fra i tre personaggi. Se la prima impressione è quella di un triangolo amoroso, in cui Gloria e Gianni sono amanti e Michele è la relazione ufficiale di Gloria, ben presto si comprende che non è così…

Social Addiction è una mini-serie animata in cinque puntate, realizzata con la tecnica dello screen-recording, e riprende le interazioni che animano la vita di uno smartphone: i messaggi, le telefonate, i contenuti multimediali. Il primo schermo è stato registrato con il programma di default su QuickTime, il secondo con una semplice app di screen-record, poi entrambi sono stati tagliati ed effettati in motion graphics così da rendere il tempo narrativo reale (senza tagli) anche se, ovviamente, compresso. La serie è pensata per essere fruita da smartphone: l’effetto che ne scaturisce è vedere il proprio telefono prendere vita e animarsi in una serie di episodi in cui, cambiando il punto di vista, cioè lo schermo protagonista del racconto, si cambia anche la prospettiva sulla storia, fino alla sorpresa del finale.

Giovanni Galassi (Roma 1992) si è laureato in Linguistica e ha lavorato come assistente alla regia per numerosi film. È sceneggiatore e story editor per il cinema e la televisione.

Tommaso Matano (Roma 1990) ha studiato filosofia occupandosi di media digitali e nuove forme della narrazione. Lavora come sceneggiatore e consulente editoriale per il cinema e la televisione.

ATTENZIONE: prendi il tuo smartphone, alza il volume e fai partire il video a schermo intero.

Guarda i video

Credits:

Idea, Direction and Script
Idea, Direction and Script
Production
Motion Graphic and Editing
Design
Music and sound design