Tiziano Scarpa

18/10/2018

Attenzione caduta parole

Mai come in questi anni saper scrivere è stato così importante. Al lavoro, in società, nelle relazioni personali: con gli altri e con sé stessi. Questo laboratorio ti farà misurare con alcune delle forme brevi e brevissime della tradizione e del presente: haiku, slogan, greguería, spot, epigramma, status, aforisma, post, favola, avviso…

Tiziano Scarpa è nato a Venezia nel 1963. È un romanziere, poeta e drammaturgo. Il suo romanzo “Stabat Mater” (Einaudi, 2008) ha ricevuto il Premio Strega, il più prestigioso riconoscimento letterario italiano. “Venezia è un pesce” (Feltrinelli, 2000) è conosciuto e apprezzato in tutto il mondo come guida particolarmente originale alla città di Venezia. I suoi romanzi più recenti sono “Il cipiglio del gufo” (Einaudi, 2018) e “Il brevetto del geco” (Einaudi, 2016). Fra i suoi libri ricordiamo anche “Corpo” (Einaudi, 2005), una raccolta di aforismi su cinquanta parti del corpo umano. Le sue opere sono state tradotte in varie lingue, fra cui il giapponese, il cinese, il russo, l’ebraico e l’arabo. Svolge anche un’intensa attività di lettore scenico delle opere sue e altrui, a teatro e non solo.

MODALITA’ DEL WORKSHOP

Tiziano Scarpa illustrerà le caratteristiche delle varie forme brevi, leggerà esempi dalla tradizione e dal presente; proporrà brevi esercizi da svolgere durante il laboratorio, che saranno valutati dal vivo. Verrà usato un grande schermo per soppesare collettivamente ogni soluzione e intervenire collettivamente sulla sostanza della scrittura.

Sarà gradita, anche se ovviamente non obbligatoria, la disponibilità a svolgere anche un esercizio a casa, nella sera fra la prima e la seconda giornata del laboratorio.

L’impostazione è operativa: non si tratta di commentare quanto sono stati bravi i classici, ma di mettersi alla prova oggi. Senza dover dimostrare chissà cosa, né provare imbarazzo. Lo scopo non è mettersi in mostra individualmente, ma trovare insieme l’espressione più felice. Lo spirito è quello che Simone Weil definiva l’“impersonale”: quando un ragazzo affronta un problema matematico, mette da parte la propria personalità, trascende sé stesso al servizio della soluzione.

 

Date: 18 e 19 ottobre 2018
Numero massimo partecipanti: 15
Lingua: italiano
Costo: €190
Orari: 10:00-18:00

 

LA QUOTA COMPRENDE
· workshop
· utilizzo della biblioteca, aree relax, studio fotografico, spazi comuni, sala cinematografica
· wi-fi
· utilizzo delle stampanti

 

LA QUOTA NON COMPRENDE
· viaggio
· alloggio
· colazione
· pranzo (possibilità di pranzo a buffet presso Fabrica al costo di 11€, previa prenotazione)
· cena
· taxi e mezzi pubblici
· spese extra

 

MODALITA’ DI ISCRIZIONE E DI PAGAMENTO
Inviare la propria richiesta completa di dati anagrafici a press@fabrica.it
Verrà inviata una fattura per il pagamento anticipato che andrà effettuato tramite bonifico bancario intestato a:

Fabrica SRL
Cassa di Risparmio del Veneto S.P.A
IBAN: IT 15F 0622512020 100000006377
Causale: “Nome e Cognome del partecipante e titolo del workshop”.

 

LA REGISTRAZIONE SARA’ EFFETTIVA SOLO A BONIFICO RICEVUTO.
Verrà inviata una mail di conferma.
Le iscrizioni sono in ordine di arrivo fino all’esaurimento dei posti.
CONTATTI
press@fabrica.it
+39 0422 516340/6209/6272/6228
www.fabrica.it

Fabrica
Villa Pastega
Via Postioma 54/F
I-31020 Catena di Villorba (TV)